Entro il termine perentorio del 6 maggio 2014 tutte le Amministrazioni Sanitarie (AA.SS.LL.,  Aziende Ospedaliere ecc.) incluse nell’elenco pubblicato sul sito dell’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici sono tenute a trasmettere, per via telematica, alla medesima A.V.C.P. i dati riguardanti l’acquisto di beni e servizi in ambito sanitario.

In particolare:

1. per ciascun dispositivo medico o principio attivo dovranno essere forniti i dati relativi all’ultimo contratto stipulato nel periodo 01/01/2013 – 31/12/2013;
2. invece per ciascun servizio (pulizia, lavanderia, ristorazione) dovranno essere forniti i dati relativi all‘ultimo contratto di appalto in essere al 31/12/2013.

Il mancato invio del questionario entro il termine sovraindicato determinerà l’irrogazione della sanzione  amministrativa pecuniaria, di cui all’art. 6, comma 11, D.Lgs. n.163/06, fino  ad un importo massimo di euro 25.882.

Tali dati serviranno l’Autorità per la determinazione dei nuovi “prezzi di riferimento” in ambito sanitario e utilizzati poi, come noto, ai fini di controllo e di razionalizzazione della spesa per beni e servizi.

 

redazione

La redazione di Appalti&Sanità

Scrivi un Commento

*