Luigi Boggio è il nuovo presidente di Assobiomedica. Boggio guiderà per i prossimi due anni l’associazione di Confindustria che rappresenta le imprese produttrici e distributrici di dispositivi medici.

“È necessario un cambiamento di rotta- ha dichiarato Boggio- che porti a una vera e propria ristrutturazione del sistema sanitario e che ponga fine all’accanimento verso la spesa del 5,1% in dispositivi medici. Le società scientifiche cosi’ come le associazioni dei pazienti hanno imparato a riconoscere e apprezzare il valore e la qualità delle tecnologie mediche, ora e’ importante che anche le istituzioni centrali e regionali raggiungano questa consapevolezza attraverso la messa a punto di politiche che guardino al futuro, concependo il servizio sanitario e la filiera della salute come asset strategici su cui puntare per rendere la nostra sanità competitiva e attrattiva. Assobiomedica è pronta a dare il suo contributo come partner tecnologico del sistema salute per trovare con governo e regioni soluzioni sostenibili e al tempo stesso innovative e all’avanguardia”.

Il neopresidente Boggio ha scelto la squadra dei vicepresidenti che comporranno la giunta di Assobiomedica: Luigi Antoniazzi (Gambro Dasco-Gruppo Baxter); Fabio Faltoni (ItalTBS); Angelo Fracassi (Dasit Group); Enzo Fracasso (Zimmer); Luciano Frattini (Medtronic); Giorgio Milesi (Johnson & Johnson Medical); Michele Vinci (Masmec).

fonte: www.esanitanews.it

redazione

La redazione di Appalti&Sanità

Scrivi un Commento

*