Il Veneto ha istituito il “Coordinamento Regionale Acquisti per la Sanità” (CRAS) quale centrale di committenza regionale, preposto all’indizione ed espletamento delle procedure di gara valevoli per tutte le amministrazioni sanitarie della Regione, affidandone la gestione operativa all’Azienda Ospedaliera di Padova. Veniva tuttavia contestata, in una gara indetta dal CRAS per il servizio di brokeraggio

Leggi ancora…

E’ causa relativamente all’affidamento dei servizi interni (attività infermieristica, pulizia e sanificazione, predisposizione pasti, lavanderia, vigilanza ecc.) di una Casa di Riposo comunale, di cui si chiedeva l’annullamento in quanto l’aggiudicataria non avrebbe dimostrato il possesso di alcuni requisiti, poichè la sua ausiliaria gliene aveva inizialmente prestato alcuni salvo poi, su richiesta della stazione appaltante,

Leggi ancora…

L’Azienda U.L.S.S.n. 3 di Bassano del Grappa, che aveva aderito alla convenzione CONSIP per la fornitura di energia per gli immobili adibiti ad uso sanitario, estendeva l’affidamento alla medesima a.t.i. affidataria della convenzione Consip anche dei servizi di manutenzione agli impianti ed apparecchiature tecnologiche in generale, che non risultavano tuttavia ricomprese nell’oggetto dell’iniziale convenzione. Un’operatrice

Leggi ancora…

L’Azienda Ospedaliero-Universitaria Santa Maria della Misericordia di Udine indiceva una gara per la fornitura di servizi e sistemi di monitoraggio integrato socio-sanitario su pazienti domiciliari, che veniva aggiudicata ad una concorrente, ma la seconda graduata ne impugnava l’esito contestando, tra gli altri, anche la circostanza che l’ausiliaria dell’aggiudicataria non avrebbe rilasciato alcuna dichiarazione ex art.

Leggi ancora…

In un complesso giudizio relativo ad una gara indetta dall’ASL 3 di Pescara per l’affidamento del servizio di gestione globale dell’energia il Consiglio di Stato, fra i tanti motivi di gravame principale ed incidentali che ha dovuto affrontare, ha trovato l’occasione per svolgere una lunga – e molto interessante – dissertazione sul tema dell’avvalimento e

Leggi ancora…

La sentenza in questione segna una vera svolta e propria in merito alla corretta interpretazione d’assegnare al principio di corrispondenza fra i requisiti di partecipazione, quote di partecipazione e quote d’esecuzione relative ad un raggruppamento temporaneo. Occorre però fare una premessa necessaria, ovvero che la questione posta avanti il Consiglio di Stato riguarda l’art. 37,

Leggi ancora…

L’art. 41 del Codice appalti, comma 1° lett. c), prevede che la P.A. appaltante possa chiedere ai concorrenti un “fatturato globale” dell’impresa nonché uno specifico “relativo ai servizi o forniture nel settore oggetto della gara”, entrambi relativi all’ultimo triennio prima dell’indizione della procedura. Ciò significa che mentre il fatturato “globale” attiene alla dimostrazione della capacità

Leggi ancora…