Deliberazione Corte dei Conti – sez. regionale controllo per l’Emilia Romagna 27/5/2015 n. 106/PAR La disciplina in materia di vincoli alla spesa di personale per gli enti locali e per gli organismi partecipati (società, aziende speciali, istituzioni, aziende dei servizi alla persona) ha subito un’evoluzione legislativa (art. 1, comma 557, l. n. 147/2013 e art.

Leggi ancora…

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.127 del 4 giugno, il Decreto del Ministro della salute  di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze del 2 aprile 2015, n.70 “Regolamento recante definizione degli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all’assistenza ospedaliera”. Il decreto entrerà in vigore il 19-6-2015 Di seguito il testo del decreto IL

Leggi ancora…

Mano libera ai piccoli comuni sugli acquisti per importi inferiori a 40.000 euro. C’è anche questo nel menù del “decreto enti locali”, che dovrebbe essere emanato nel Consiglio del Ministri del prossimo 5 giugno, dopo una lunga e tribolata gestazione. Nelle ultime bozze del provvedimento, infatti, è stato inserito un correttivo all’art. 23-ter del d.l.

Leggi ancora…

Il Garante privacy chiede maggiori tutele per i dati personali utilizzati per lo “screening neonatale esteso” (SNE) a fini della diagnosi precoce di patologie metaboliche ereditarie [doc. web n. 3943315]. Lo screening, facoltativo a livello nazionale, riguarda solo le patologie per cui esistono terapie, farmacologiche o dietetiche, efficaci con evidenza scientifica. Considerata la delicatezza dei

Leggi ancora…

Non c’è dubbio che il settore degli appalti e dei contratti pubblici sia sottoposto a sollecitazioni come raramente è successo negli ultimi anni. Con l’incremento del ruolo rivestito da istituzioni come l’Anac, la prossima approvazione di una riforma ancora da chiarire in molti punti, e il nodo del contributo unificato, fin troppe questioni orbitano attorno al

Leggi ancora…

TAR Sicilia – Catania, sez. III – sentenza 13 maggio 2015 n. 1267 Non può essere accolta la tesi secondo cui l’eccezione al principio di immodificabilità dell’ATI prevista dall’art. 37, comma 18, D.Lgs. n. 163/06 non opererebbe nell’ipotesi in cui ad essere colpita dall’interdittiva prefettizia sia l’impresa mandataria.Pertanto, laddove un determinato evento (come ad esempio

Leggi ancora…

Il Tar Lazio Roma Sez. III ter, con sentenza 8/5/2015 n. 6576, ha sancito che il termine di trenta giorni per l’impugnativa del provvedimento di aggiudicazione, non decorre sempre dal momento della comunicazione, di cui ai commi 2 e 5 dell’articolo 79, ma può essere incrementato di un numero di giorni pari a quello necessario

Leggi ancora…