Tar Puglia-Lecce, 12/2/2015, n. 548, sez.II E’ legittima la scelta di un’azienda sanitaria di autoprodurre i servizi di pulizia e sanificazione delle proprie strutture, considerato che il modello dell’in house providing nasce a livello comunitario proprio come alternativa all’appalto di servizi (Corte di Giustizia, sentenza Teckal del 18 novembre 1999, causa C-107/98) e chiarito che

Leggi ancora…

Con la recente sentenza n. 6243/2015 la Suprema Corte, ha stabilito il principio in virtù del quale la ASL è responsabile, ai sensi dell’art. 1228 del codice civile, per il fatto illecito che il sanitario con essa convenzionato per l’assistenza medico-generica ha commesso in esecuzione del proprio operato, reso nei limiti in cui lo stesso

Leggi ancora…

Con la sentenza n.4349 del 1° aprile, il TAR del Lazio, confermando la linea dell’Agcom, ha ritenuto che il Codice di Deontologia Medica abbia illegittimamente introdotto dei limiti alla pubblicità sanitaria non compatibili con il quadro normativo attuale. Il provvedimento stabilisce che, sia la pubblicità promozionale che la pubblicità comparativa sono lecite, e non possono

Leggi ancora…

La preparazione della fattura Per il Sistema di interscambio, ogni fattura, ovvero lotto di fatture, costituisce un file predisposto nel formato della FatturaPA. Ciascun singolo file, oppure più file singoli, possono essere inclusi in un file compresso, in formato zip, cioè in un “file archivio”. Per essere accettato dal Sistema il file deve essere “nominato”

Leggi ancora…

Nel corso del 2014 la Giunta Regionale Lombardia ha approvato nuove regole relative al Piano di controllo e Vigilanza delle Usl con particolare attenzione per le Strutture Residenziali. Inizia un percorso già iniziato da alcuni anni che si pone l’obiettivo di dare maggiore importanza al Fascicolo Socio Sanitario. IL FASCICOLO SOCIO SANITARIO Con le nuove

Leggi ancora…

Il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, nella sua qualità di commissario ad acta per il risanamento del Servizio Sanitario Regionale, ha emanato due decreti con cui autorizza le aziende sanitarie a procedere all’assunzione per complessive 1.118 unità. La percentuale individuata per il reclutamento attua la deroga parziale del blocco del turn over, in considerazione della valutazione

Leggi ancora…

La questione: può legittimamente la stazione appaltante indire gara per la manutenzione delle apparecchiature sanitarie permettendo di partecipare solo al fabbricante e agli operatori economici che dimostrino di disporre di tecnici formati e abilitati da questo (c.d. tecnici con patentino)? Risposta: No, tale requisito di partecipazione limita ingiustificatamente il principio di libera partecipazione in quanto

Leggi ancora…