La III Sezione Civile della Corte di Cassazione torna ancora una volta sull’annosa questione della risarcibilità del danno da nascita indesiderata con una pronuncia del tutto innovativa e meritevole di attenzione. Il caso. Una donna, dopo avere appreso del suo stato di gravidanza, viene invitata a seguire un programma di controlli ginecologici, in occasione di

Leggi ancora…

(Corte di Cassazione, Sez. III Civile, sent. n. 5056/2014) Con la sentenza sopra indicata i giudici della Suprema Corte chiedono alle sezioni Unite di pronunciarsi sul contrasto giurisprudenziale creatosi in materia di risarcibilità per via ereditaria del danno tanatologico (danno da perdita della vita). Infatti. La giurisprudenza più costante e consolidata (rappresentata dalla sentenza n.

Leggi ancora…

Tribunale di Bologna, Sez. III Civile, Sent. 21/10/2013 Per giurisprudenza pacifica nelle cause di responsabilità medica-sanitaria l’onere di provare l’esattezza del proprio adempimento o, in subordine, la non imputabilità a sè del mancato adempimento è sempre in capo al medico o alla  struttura sanitaria. Ciò anche quando si tratta di un inadempimento non di natura

Leggi ancora…

[Corte di Cassazione, III Sez. Civ., sent. n. 27855/2013]   “Nelle cause di responsabilità professionale medica il paziente non può limitarsi ad allegare un inadempimento, quale che esso sia, ma deve dedurre l’esistenza di una inadempienza, per così dire, vestita, astrattamente efficiente, cioè, alla produzione del danno, di talchè, solo quando lo sforzo probatorio dell’attore

Leggi ancora…

a cura della dott.ssa Silvia Pari [Cass. Pen., Sez. IV, sent. n. 39165/2013] Il tema del rispetto delle linee guida da parte degli operatori sanitari ha acquisito una rilevanza sempre crescente da quando il legislatore, con l’art. 3 del D.L. n. 128/2012, convertito con modificazioni dalla l. n. 189/2012, ha stabilito che il rispetto delle

Leggi ancora…

a cura della dott.ssa Silvia Pari [Cassazione Civile, Sezione III, 22/08/2013, n. 19402] Il tema della risarcibilità del danno non patrimoniale è da sempre al centro di diatribe in dottrina e giurisprudenza, specie in ordine alla corretta e puntuale individuazione delle diverse voci che lo compongono. Il rischio, da sempre avvertito, è quello della c.d.

Leggi ancora…

a cura della dott.ssa Silvia Pari [Corte di Cassazione, Sez. IV Penale, sent. n. 29886/2013] Ben si sa che la responsabilità penale presenta maglia più “larghe” rispetto a quella civile. Questo è il motivo per cui, anche a fronte di casi, in cui sembrerebbe configurarsi una colpa del sanitario, in realtà si arriva poi in

Leggi ancora…