Consiglio di Stato, III°, 28/3/2014, n. 1498

In questa rivista si è prima commentata (1/7/2013) l’ordinanza del TAR Lazio che rigettava la richiesta cautelare di sospensione della gara d’appalto indetta dalla regione Lazio per l’acquisizione dei servizi di pulizia, sanificazione, consegna e trasporto per tutte le aziende sanitarie regionali (base d’asta 266.512.000 €), poi la sentenza del medesimo TAR (5/11/2013) che, confermando il provvedimento cautelare, affronta – tra le altre questioni – anche quello dell’obbligatoria (o meno) dell’apertura della campionatura in seduta pubblica.

Interposto appello, veniva sostenuto che la campionatura costituisse parte integrante dell’offerta tecnica, tanto da dover essere depositata entro il medesimo termine di presentazione (pena l’esclusione), ragion per cui la campionatura doveva essere parimenti aperta in seduta pubblica, in caso contrario violando i principi di trasparenza e di pubblicità della procedure ad evidenza pubblica.

Con la sentenza in commento il Consiglio di Stato statuisce come, nella gara in questione, “la campionatura fu considerata, ma NON fu reale parte integrante dell’offerta tecnica” e, ciò, risulta tanto piu’ vero se si considera come lo stesso Disciplinare ne consente l’eventuale integrazione, ai sensi dell’art. 46 D.Lgs. n. 163/2006.

Integrazione invece assolutamente vietata per quanto concerne il “contenuto” dell’offerta tecnica.

Per questo motivo, dunque, si deve desumere l’assoluta inutilità dell’apertura del plico contenente la campionatura in seduta pubblica, in quanto lo scopo dell’apertura pubblica è proprio quello di “cristallizzare” il contenuto di un plico e di renderne “immodificabile” il contenuto ai fini di una corretta partecipazione alla gara.

Andrea Stefanelli

L'avv. Andrea Stefanelli è contitolare dello Studio Legale Stefanelli&Stefanelli in Bologna (www.studiolegalestefanelli.it). E’ iscritto all’Ordine degli Avvocati del Foro di Bologna ed all’Albo dei Cassazionisti a Roma. Si è sempre occupato, nel corso della sua attività professionale, di diritto amministrativo ed, in particolare, di contrattualistica pubblica e di diritto degli appalti. E' stato relatore in moltissimi convegni, workshop e seminari.Collabora con continuità alle riviste TELEXANIE (Confindustria) e TEME (Rivista degli Provveditori Economi in Sanità). Patrocina la difesa di molte società avanti i TT.AA.RR. periferici ed il Consiglio di Stato.

Scrivi un Commento

*