In un complesso giudizio relativo ad una gara indetta dall’ASL 3 di Pescara per l’affidamento del servizio di gestione globale dell’energia il Consiglio di Stato, fra i tanti motivi di gravame principale ed incidentali che ha dovuto affrontare, ha trovato l’occasione per svolgere una lunga – e molto interessante – dissertazione sul tema dell’avvalimento e

Leggi ancora…

La sentenza in questione segna una vera svolta e propria in merito alla corretta interpretazione d’assegnare al principio di corrispondenza fra i requisiti di partecipazione, quote di partecipazione e quote d’esecuzione relative ad un raggruppamento temporaneo. Occorre però fare una premessa necessaria, ovvero che la questione posta avanti il Consiglio di Stato riguarda l’art. 37,

Leggi ancora…

La sentenza in commento affronta il tema riguardante i limiti di discrezionalità delle stazioni appaltanti in merito alla predisposizione dei criteri di valutazione delle offerte di gara. In una gara indetta dall’ASR Liguria avente ad oggetto la fornitura di dispositivi medici veniva contestata la decisione della stazione appaltante d’escludere una concorrente sulla base di un

Leggi ancora…

L’art. 41 del Codice appalti, comma 1° lett. c), prevede che la P.A. appaltante possa chiedere ai concorrenti un “fatturato globale” dell’impresa nonché uno specifico “relativo ai servizi o forniture nel settore oggetto della gara”, entrambi relativi all’ultimo triennio prima dell’indizione della procedura. Ciò significa che mentre il fatturato “globale” attiene alla dimostrazione della capacità

Leggi ancora…

Veniva appaltato il servizio di postazioni di soccorso sanitario (118) dall’Agenzia Regionale Emergenza Urgenza (AREU) della Lombardia e la 2° classificata in graduatoria impugnava l’esito della gara, che il TAR Milano rigettava, per cui veniva interposto appello. Tra i molteplici profili di gravame, molti dei quali attinenti ad aspetti tecnici, merita commento l’ultimo motivo sollevato

Leggi ancora…

E’ causa per l’affidamento del servizio di lavaggio, noleggio, stiratura e sterilizzazione di biancheria piana, materassi e cuscini indetta dall’Asl Napoli 2 e sollevata dalla 2° graduata, precedente affidataria del suddetto servizio. All’esito del giudizio il TAR partenopeo, tuttavia, non solo rigettava il ricorso ma, in accoglimento del primo motivo del ricorso incidentale proposto dall’aggiudicataria,

Leggi ancora…

Il Consiglio di Stato (se mai ve ne fosse bisogno) ribadisce come anche gli enti del S.S.N. siano obbligati ad usare CONSIP con la precisazione, tuttavia, che non debbono scaricare solo le “convenzioni” ma siano obbligati anche gli acquisti sul MEPA della centrale di committenza nazionale, sempreche il prodotto o servizio che gli necessita risulti

Leggi ancora…