a cura dell’avv. Andrea Stefanelli

[Ord. Consiglio Stato, III°, 30/8/2013, n. 3400]

Interessante pronuncia del Consiglio di Stato (est. Noccelli) – sebbene solo in sede cautelare – che affronta (e risolve) una controversia relativa ad una gara da aggiudicarsi al prezzo piu’ basso ed in cui veniva contestata la nomina della Commissione Giudicatrice prima della scadenza del termine per il deposito delle offerte, in violazione al disposto dell’art. 84 comma 10° D.Lgs.n. 163/2006.     Si ritiene che la ragione di detta disposizione risiederebbe nel voler evitare che un concorrente decida di partecipare solo in ragione dell’eventuale presenza di un determinato commissario ma, proprio in ragione di tale ratio, nonché tenuto conto che l’art. 84 risulta espressamente rubricato “Commissione giudicatrice nel caso d’aggiudicazione con il criterio del’0fferta economicamente piu’ vantaggiosa”, il Consiglio di Stato ritiene che non esista un principio immanente in materia di appalti che divieta la nomina della C.T. prima della scadenza del termine di deposito delle offerte e che, se ciò può avere una sua logica nel caso di gare da aggiudicarsi alla migliore offerta, altrettanto non vale qualora si applichi il criterio del prezzo piu’ basso che, adottando un meccanismo sostanzialmente automatico, la sua applicazione non può venire minimamente “alterata” dalla preventiva conoscenza – o meno – dei componenti dell’organo Tecnico (che peraltro come noto, nelle gare al prezzo piu’ basso, può anche non essere nominata.

Andrea Stefanelli

L'avv. Andrea Stefanelli è contitolare dello Studio Legale Stefanelli&Stefanelli in Bologna (www.studiolegalestefanelli.it). E’ iscritto all’Ordine degli Avvocati del Foro di Bologna ed all’Albo dei Cassazionisti a Roma. Si è sempre occupato, nel corso della sua attività professionale, di diritto amministrativo ed, in particolare, di contrattualistica pubblica e di diritto degli appalti. E' stato relatore in moltissimi convegni, workshop e seminari.Collabora con continuità alle riviste TELEXANIE (Confindustria) e TEME (Rivista degli Provveditori Economi in Sanità). Patrocina la difesa di molte società avanti i TT.AA.RR. periferici ed il Consiglio di Stato.

Scrivi un Commento

*