Nel corso del 2014 la Giunta Regionale Lombardia ha approvato nuove regole relative al Piano di controllo e Vigilanza delle Usl con particolare attenzione per le Strutture Residenziali. Inizia un percorso già iniziato da alcuni anni che si pone l’obiettivo di dare maggiore importanza al Fascicolo Socio Sanitario.

IL FASCICOLO SOCIO SANITARIO
Con le nuove disposizioni della D.G.R. del 23/12/2014 il FA.SA.S. (Fascicolo sanitario e socio sanitario) diventa a tutti gli effetti, lo strumento, attraverso il quale gli organi di controllo effettuano le verifiche sull’appropriatezza delle prestazioni, sulle condizioni dell’ospite e sulla legittimità dei rimborsi ricevuti.

Il concetto di fascicolo socio sanitario assume estrema rilevanza come controllo della correttezza dei flussi di rendicontazione e delle prestazioni erogate, per le strutture residenziali, sociosanitarie per anziani e disabili lombarde.

La Regione Lombardia si pone l’obiettivo di:
avviare un percorso finalizzato a migliorare la qualità assistenziale.
A tal proposito sono indispensabili completezza, affidabilità, correttezza e congruenza delle informazioni contenute nel fascicolo socio sanitario, non più inteso solo come una serie di schede e moduli da compilare, ma come strumento evoluto e altamente innovativo.

Nell’ambito di ogni singola unità operativa, è andata crescendo l’esigenza di “TRACCIABILITA’ DELLE INFORMAZIONI” relative agli utenti del servizio di ciò che viene svolto, non solo per implicazioni pratiche, ma per poter usufruire di quelle informazioni capaci di orientare le decisioni.

Inoltre è opportuno compilare il FA.SA.S. tenendo in considerazione di alcune principali funzioni:
fornire una base informativa per le decisioni clinico assistenziali appropriate;
garantire continuità assistenziale e facilitare l’integrazione operativa tra i professionisti.

A questo punto sono evidenti le intenzioni della Giunta Regionale Lombardia: orientare il sistema a costruire una fonte di dati, finalizzato al miglioramento continuo ed al monitoraggio dei processi.

Il processo assistenziale, nell’ambito del sistema sociosanitario, può essere inteso come l’insieme delle seguenti attività rappresentate nello schema sottostante:

schema_fasas

Alessandro Rosace
Softwareuno INS
(Informatica nel Sociale)
alessandro.rosace@softwareuno.it

redazione

La redazione di Appalti&Sanità

Scrivi un Commento

*