Ord. Consiglio Stato, III° 18/6/2013, n. 2266

Il 19.6 u.s., su questo sito, è stata commentata l’ordinanza del TAR Milano 23/5/2013 n. 560 che annullava l’aggiudicazione di una società le cui pompe peristaltiche per nutrizione enterale  erano di peso superiore ai 400 grammi richiesti dalla lex specialis di gara, specifica che il TAR periferico  aveva ritenuto legittima in quanto motivata dall’esigenza dell’A.S.L. di Como di poter facilmente trasportare dette apparecchiature presso i pazienti.

L’aggiudicatario revocato ha promosso appello avanti il Consiglio di Stato, che ha ribaltato la decisione del TAR milanese precisando come, nel caso in questione, le apparecchiature offerte non rappresentassero il vero e proprio oggetto della gara – che, in realtà, mirava alla fornitura di prodotti e presidi per la nutrizione enterale – ma che anzi ne costituiva una prestazione meramente accessoria, oltretutto offerte a titolo completamente gratuito; a ciò si aggiunga poi come il peso massimo previsto per le pompe (400 gr.) non risultava riportato se “con” o “senza batteria”, tenuto conto altresì che le apparecchiature dell’aggiudicataria revocata era funzionanti anche con l’alimentazione a rete (e, nel qual caso, il loro peso era inferiore ai 400 grammi).

Ciò posto, secondo il Consiglio di Stato non si può escludere in via automatica una concorrente la cui offerta “principale” risulti correttamente formulata, solo perchè la prestazione “complementare” non soddisfi, in entrambe le  “versioni” (a batteria oppure ad alimentazione) la specifica tecnica richiesta (peso inferiore a 400 gr.), anche se poi detta richiesta sia in effetti correttamente motivata (facilità di trasporto).

Andrea Stefanelli

L'avv. Andrea Stefanelli è contitolare dello Studio Legale Stefanelli&Stefanelli in Bologna (www.studiolegalestefanelli.it). E’ iscritto all’Ordine degli Avvocati del Foro di Bologna ed all’Albo dei Cassazionisti a Roma. Si è sempre occupato, nel corso della sua attività professionale, di diritto amministrativo ed, in particolare, di contrattualistica pubblica e di diritto degli appalti. E' stato relatore in moltissimi convegni, workshop e seminari.Collabora con continuità alle riviste TELEXANIE (Confindustria) e TEME (Rivista degli Provveditori Economi in Sanità). Patrocina la difesa di molte società avanti i TT.AA.RR. periferici ed il Consiglio di Stato.

Scrivi un Commento

*