Consiglio di Stato, III°, 16/04/2014, n.1927

Pronuncia molto interessante del Consiglio di Stato che, relativamente ad alcun lotti della gara Intercent Emilia-Romagna per la fornitura di miscele nutrizionali nonché del service di nutrizione enterale, in cui era contestato il costo (troppo basso) del personale dedicato al trasporto a domicilio delle miscele, si trova ad affrontare il problema del subappalto “necessario”.

Essendosi infatti difese – le affidatarie “contestate” – sostenendo che il suddetto servizio di trasporto era stato subappaltato, replicava l’appellante come ciò non fosse possibile in quanto il Disciplinare di gara espressamente richiedeva che le concorrenti provvedessero alla consegna “mediante proprio personale”.

Ciò pertanto significa che o detto servizio era svolto direttamente dalla società partecipante,  oppure che sarebbe stato subappaltato ad un altro operatore economico il quale tuttavia, fin dalla fase di partecipazione alla gara, doveva necessariamente essere identificato nominativamente, trattandosi quindi (per l’appunto) di un caso di subappalto “necessario”.

Il Consiglio di Stato al contrario cambia la prospettazione dell’intera vicenda, giungendo alla conclusione che la previsione della lex specialis secondo cui l’aggiudicataria doveva provvedere al trasporto “mediante personale proprio” non significa affatto che tale personale debba essere “necessariamente alle dipendenze” del concorrente, ma come risulti piu’ che sufficiente che l’aggiudicatario sia “responsabile sul piano giuridico” di detto personale.

Tale interpretazione porta dunque a ritenere che, ogniqualvolta in una disciplina speciale di gara venga richiesto personale per lo svolgimento di un servizio, l’operatore economico non sarà piu’ obbligato a dimostrare la “dipendenza” di tutti gli operatori utilizzabili per il servizio de quo, risultando sufficiente la mera dimostrazione dell’assunzione di “responsabilità sul piano giuridico” dei medesimi.

Andrea Stefanelli

L'avv. Andrea Stefanelli è contitolare dello Studio Legale Stefanelli&Stefanelli in Bologna (www.studiolegalestefanelli.it). E’ iscritto all’Ordine degli Avvocati del Foro di Bologna ed all’Albo dei Cassazionisti a Roma. Si è sempre occupato, nel corso della sua attività professionale, di diritto amministrativo ed, in particolare, di contrattualistica pubblica e di diritto degli appalti. E' stato relatore in moltissimi convegni, workshop e seminari.Collabora con continuità alle riviste TELEXANIE (Confindustria) e TEME (Rivista degli Provveditori Economi in Sanità). Patrocina la difesa di molte società avanti i TT.AA.RR. periferici ed il Consiglio di Stato.

Scrivi un Commento

*